Bandi e Notizie

Benvenuti nella sezione “Bandi e Notizie” dedicata allo strumento del Rating di Legalità!

Il Rating di Legalità nasce con l’obiettivo di promuovere l’adozione di comportamenti etici e trasparenti da parte delle organizzazioni imprenditoriali, per tradursi poi in benefici concreti.
Questa nostra pagina nasce con l’obiettivo di tenere i nostri lettori informati circa le evoluzioni normative, sociali e culturali che, ci auguriamo, incoraggeranno una sempre maggiore diffusione del Rating quale strumento di valorizzazione dei comportamenti virtuosi adottati dalle imprese italiane.
Qui ospitiamo notizie, bandi, video ed altri contenuti utili. Volete rimanere sempre informati? Iscrivetevi alla Newsletter di BilanciaRSI

Il Ministero dello Sviluppo Economico lancia un progetto per promuovere la Legalità e la Responsabilità Sociale sul territorio italiano

A partire da gennaio 2015, il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale Politica Industriale e Competitività, Ufficio PCN ItaliaPunto di Contatto Nazionale per la diffusione delle linee guida OCSE sulle responsabilità sociale delle imprese – ha avviato un progetto incentrato sulla sensibilizzazione delle imprese nazionali al Rating di Legalità. Il progetto sarà realizzato dall’esecutore BilanciaRSI® – Formazione e consulenza sulla legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni e si propone di diffondere presso le imprese italiane i temi della Legalità e della Responsabilità Sociale, e mira da un lato a fare conoscere alle imprese i benefici offerti dall’adesione al Rating, dall’altro ad aiutarle ad ottenere il Rating stesso.

continua a leggere…

Confidi Agrigento agevola le Imprese che hanno il Rating

Ad Agrigento, il Seminario “Strumenti finanziari innovativi a supporto delle imprese” organizzato da Confindustria Centro Sicilia parla del Rating di Legalità e della decisione di Confidi Agrigento di agevolare le imprese che ne sono in possesso

[continua a leggere]

Bandi relativi al Rating di Legalità

REGIONE PUGLIA – Bando incentivi turismo “Titolo II”

Interventi ammissibili:

Ampliamento e ristrutturazione delle strutture turistico alberghiere; realizzazione o l’ammodernamento degli stabilimenti balneari; realizzazione e/o gestione di approdi turistici; restauro di edifici rurali, masserie, trulli, torri al fine della trasformazione in strutture alberghiere; realizzazione di aree verdi. Le imprese pugliesi potranno fare investimenti da un minimo di 30mila euro a un massimo di 2 milioni, per le piccole imprese, e 4 milioni, per le grandi.
L’intensità di aiuto è fissata fino al 45% per le piccole imprese e al 35% per le medie.

Potrà essere, inoltre, erogato un contributo aggiuntivo fino al 20% dell’investimento e all’importo massimo di 400 mila euro per le piccole imprese e 800 mila per le medie e per le imprese che hanno conseguito il Rating di Legalità, l’importo massimo del contributo sarà elevato rispettivamente a 450 mila euro e 850mila.

REGIONE PUGLIA – Aiuti agli Investimenti delle Piccole e Medie Imprese Titolo II – Capo III

Beneficiari:

MPMI che rientrino nelle seguenti categorie:
a. imprese artigiane, costituite anche in forma cooperativa o consortile, iscritte negli albi di cui alla legge 443/85 (legge quadro sull’artigianato);
b. imprese che realizzano programmi di investimento nel settore del commercio:
c. sezione “C”: imprese, non iscritte negli albi di cui alla legge 443/85, che realizzano investimenti riguardanti il settore delle attività manifatturiere – “Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007″;
d. sezione “F”: settore delle costruzioni – “Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007″;
e. sezione “J”: settore dei servizi di comunicazione ed informazione – “Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007″;
f. sezione “Q”: sanità e assistenza sociale – “Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007″;

Interventi ammissibili:

Acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni entro Il limite del 10% dell’importo dell’investimento in attivi materiali; opere murarie e assimilabili; acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari all’attività di rappresentanza, nonché i mezzi mobili strettamente necessari al ciclo di produzione o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti; Investimenti finalizzati al miglioramento delle misure di prevenzione dei rischi, salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
L’intensità dell’aiuto non potrà superare:
– 35% per le medie Imprese
– 45% per le piccole e micro imprese
Per gli investimenti in nuovi macchinari ed attrezzature potrà essere erogato un contributo aggiuntivo in conto impianti che non potrà essere superiore al 20% per un importo massimo erogabile di:
800.000 euro per le medie Imprese
400.000 euro per le piccole e micro imprese.

Per le imprese che hanno conseguito il Rating di Legalità, l’importo massimo del contributo in conto impianti è elevato rispettivamente a 850.000 euro e a 450.000 euro .

SMART AND START ITALIA

Interventi ammissibili:

E’ previsto un punteggio aggiuntivo per chi abbia conseguito il Rating della Legalità  e per chi finanzia il piano di impresa per almeno il 30% dei fondi richiesti attraverso “conferimenti in denaro iscritti alla voce del capitale sociale e della riserva da sovrapprezzo delle azioni o quote delle start-up innovative, anche in seguito alla conversione di obbligazioni convertibili in azioni o quote di nuova emissione, da parte di uno o più investitori qualificati”

REGIONE PIEMONTE – Agevolazioni per le piccole e medie imprese a sostegno di progetti ed investimenti per l’innovazione dei processi produttivi

Interventi ammissibili:

L’obiettivo della misura è di sostenere investimenti, finalizzati a introdurre innovazioni nel processo produttivo, che consentano un miglioramento delle prestazioni dell’impresa in termini di efficienza produttiva, posizionamento competitivo, penetrazione su nuovi mercati.
Sono ammessi al finanziamento gli investimenti tesi a un’innovazione radicale di processo o di prodotto o diefficientamento, di importo minimo pari a 250.000 euro, e che si concludano tassativamente entro il 31.12.2015 (spese pagate e rendicontate).

E’ prevista una maggiorazione dell’agevolazione se il beneficiario possiede il Rating di Legalità attribuito dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

CAMERA DI COMMERCIO DI BRESCIA – CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE E SERVIZI ALL’ESTERO PROMOSSI E ORGANIZZATI DA PROBRIXIA (1501) – ANNO 2015

Beneficiari:

Iniziativa rivolta alle micro, piccole e medie imprese bresciane, e i loro Consorzi e Cooperative aventi sede e/o unità locale nella provincia di Brescia, le reti costituite in misura prevalente da imprese bresciane (micro e PMI), appartenenti a tutti i settori economici.

Interventi ammissibili:

Lo scopo è promuovere la partecipazione a:
– fiere estere con proprio stand nelle aree collettive organizzate da Probrixia;
– fiere estere con proprio stand in aree diverse da quelle collettive – vincolate al supporto organizzativo di Probrixia;
– prestazioni dei servizi individuali e personalizzati di ricerca partner, incoming e missioni all’estero,
con svolgimento dal 2 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015.

E’ prevista una premialità aggiuntiva alle imprese dotate di Rating di Legalità.

Rating di Legalità ed Etica Aziendale 

Un’intervista collettiva per discutere i vantaggi derivanti da un comportamento aziendale etico e per chiedersi se sia giusto promuovere e certificare la legalità.

Convegno “Rating di Legalità – Caratteristiche, opportunità e implicazioni per le imprese”, guarda i video!

Lo scorso 26 novembre, BilanciaRSI e l’Istituto Nazionale di Ragioneria – INR hanno ospitato il Convegno “Rating di Legalità – Caratteristiche, opportunità e implicazioni per le imprese”, che ha affrontato la tematica del Rating di Legalità per le imprese, esplorando le caratteristiche dello strumento e delineando le implicazioni e le opportunità per le imprese che lo perseguono.

In occasione del Convegno “Rating di Legalità – Caratteristiche, opportunità e implicazioni per le imprese” (Milano, l 26/11/2014), il Direttore di BilanciaRSI, Andrea Casadei, parla del Rating di Legalità quale strumento premiale per le imprese virtuose del Paese. Il presidente dell’Istituto Nazionale di Ragioneria – INR, Nicola Mavellia, presenta il Convegno patrocinato dall’INR in cui si è discusso del Rating di Legalità come strumento di valorizzazione della deontologia nella vita gestionale e commerciale delle imprese.
Il Rag. Claudio Grassi, Presidente dell’Organismo di Vigilanza di Eurointerim S.p.A. Agenzia per il Lavoro porta la testimonianza della propria azienda e sottolinea come il Rating produca vantaggi in termini di concorrenza leale nel mercato. Il dott. Emidio Maria Pagnoni, Amministratore Delegato di Pegaso Ingegneria Srl, parla dell’esperienza della propria società relativamente all’acquisizione del Rating – a cui ha aderito da due anni.