conflict minerals bilanciarsi

Cos’è il Regolamento Europeo sui Conflict Minerals?

Il 17 maggio 2017 il Consiglio Europeo e il Parlamento Europeo hanno adottato un nuovo regolamento relativo all’importazione dei minerali provenienti da zone di conflitto.

Il Regolamento UE 2017/821 stabilisce obblighi in materia di dovere di diligenza nella catena di approvvigionamento per gli importatori dell’Unione di stagno, tantalio e tungsteno, dei loro minerali, e di oro, originari di zone di conflitto o ad alto rischio.

Gli obblighi a carico delle imprese previsti dal Regolamento si applicano a partire dal 1 gennaio 2021.

SCARICA L'E-BOOK GRATUITO SUL REGOLAMENTO CONFLICT MINERALS

A chi si applica il Regolamento?

Il regolamento si applicherà direttamente alle imprese con sede in UE che importano, lavorano e/o utilizzano minerali e metalli di stagno, tungsteno, tantalio e oro a prescindere dalla loro provenienza.

La Commissione Europea affiderà a un gruppo di esperti esterni l’incarico di stilare un elenco delle zone colpite da conflitti e di quelle ad alto rischio, che aggiornerà regolarmente.

Essere compliance conviene?

Vantaggi di conformità: 

conflict minerals bilanciarsi CONTINUITA’ OPERATIVA

conflict minerals bilanciarsi NUOVE PROSPETTIVE COMMERCIALI

conflict minerals bilanciarsi BRAND REPUTATION

 

Svantaggi di non conformità: 

conflict minerals bilanciarsi RISCHIO DI INCORRERE IN CONTROLLI E SANZIONI

conflict minerals bilanciarsi RISCHIO REPUTAZIONALE E PERDITA DI CLIENTI

conflict minerals bilanciarsi ESCLUSIONE DA ACCORDI COMMERCIALI

Ti richiamiamo!


Inserisci il tuo nome e il tuo numero di telefono. Ti chiameremo il prima possibile!