0%

CSRD: la nuova direttiva europea sulla rendicontazione aziendale

La Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD) rappresenta un’evoluzione normativa cruciale nell’Unione Europea, destinata a tutte le grandi imprese. Questa direttiva impone la pubblicazione di relazioni periodiche che dettaglino l’impatto ambientale e sociale delle attività aziendali.

Obiettivi della Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD)

L’obiettivo è di rendere trasparente la situazione dei capitali intangibili, quali quelli intellettuale, umano, sociale e relazionale. Il fine ultimo è fornire agli investitori, consumatori, policy maker e altre parti interessate gli strumenti necessari per valutare le prestazioni non finanziarie delle aziende, incoraggiando al contempo decisioni aziendali responsabili.

Destinatari della Direttiva CSRD

La nuova normativa prevede che circa 50.000 aziende europee, rispetto alle 11.000 precedenti, debbano rendicontare il proprio impatto climatico e ambientale. La CSRD sostituisce la precedente direttiva NFRD, introducendo requisiti di reporting più dettagliati e estendendo l’obbligo di conformità a un numero maggiore di società.

A livello nazionale, più di 3.000 imprese, con sedi predominanti in Lombardia, Lazio e Veneto, saranno coinvolte. Le aziende target includono grandi entità, banche e assicurazioni, sia quotate che non, anche con sedi fuori dall’UE, che soddisfano almeno due dei seguenti criteri:

  • Fatturato netto di 40 milioni di euro;
  • Patrimonio di 20 milioni di euro;
  • 250 o più dipendenti.

La normativa si applica anche alle filiali UE e alle aziende non UE che hanno titoli nei mercati regolamentati europei, ad eccezione delle microimprese quotate.

Contenuti richiesti dal CSRD

In base alla direttiva 2014/95/UE, per rispettare i requisiti della NFRD, le aziende erano tenute a pubblicare informazioni relative a protezione ambientale, responsabilità sociale, trattamento dei dipendenti, rispetto dei diritti umani, anticorruzione e concussione, nonché diversità nei consigli amministrativi. Con l’introduzione della CSRD, le aziende devono ora includere:

  • Analisi di doppia materialità: rischi di sostenibilità e impatti aziendali su società e ambiente;
  • Processi di selezione dei materiali aziendali;
  • Divulgazione di informazioni legate ai beni immateriali;
  • Reporting sul SFDR e sul regolamento UE sulla tassonomia;
  • Visioni prospettiche su obiettivi e progressi.

Dalla A alla Z Bilanciarsi sviluppa il tuo CSRD!

I nostri consulenti sono pronti ad assisterti in ogni fase del processo. scopri di più sul nostro servizio.

Rendi il tuo Bilancio di Sostenibilità powerfull

Il CSRD e i pilastri della Sostenibilità

Le dimensioni ambientale, sociale e di governance sono essenziali nella nuova prospettiva di doppia materialità. Le imprese sono chiamate a rendicontare non solo aspetti finanziari, ma anche questioni di sostenibilità e impatti sulle attività, l’ambiente e le persone.

Tra i fattori sociali rientrano:

  • l’uguaglianza di retribuzione,
  • le opportunità di formazione e sviluppo delle competenze,
  • le misure contro la violenza e le molestie sul posto di lavoro.

Per quanto riguarda la governance, si includono

  • il ruolo degli organi aziendali,
  • le informazioni su piani di incentivi,
  • l’etica e la cultura aziendale incluso l’impegno nell’anticorruzione e l’influenza politica.

Vuoi saperne di più sulle pratiche sostenibili per la tua organizzazione e come puoi integrare best practices nei tuoi processi aziendali?

Contattaci

Entra in contatto con i nostri referenti dell’area sostenibilità e scopri cosa possiamo fare per te

Vai

Check Up gratuito

Esegui un check up di sostenibilità
della tua azienda in autonomia e scopri dove migliorare

Vai

Guida gratuita al Bilancio di Sostenibilità

Strategie pratiche per integrare la sostenibilità nel cuore del tuo business e generare impatti positivi

Scegliendo noi, scegli il massimo livello di competenza e professionalità

Check up di Legalità

Conosci già il tuo livello di Rating di Legalità? Aumentalo o scoprilo grazie al nostro check

Accedi

Check up di Sostenibilità

Migliora il tuo impatto sociale ed ambientale grazie al Check Up Online di Sostenibilità

Accedi

Dicono di noi tutte le recensioni

Cartiera Cologno SpA
20/03/2024 – Google Reviews 5 stelle

Abbiamo avuto modo di conoscere Bilanciarsi per l’assistenza nella richiesta del Rating di Legalità. Siamo rimasti molto soddisfatti per la celerità e la professionalità ricevuta, nella fattispecie il nostro riferimento è stato il Dott. Filippo Amadei. Diamo quindi 5 stelle come feed-back. Leonardo Caponetti Direttore Generale di Cartiera di Cologno Spa

Traffic Tecnology SpA
17/09/2023 – Google Reviews 5 stelle

Da diversi anni, ci avvaliamo di Bilanciarsi per il conseguimento del rating di legalità. L’assistenza è sempre stata ottima, precisa e puntuale. I consulenti sono estremamente preparati, disponibili e cordiali. Ringraziamo Bilanciarsi per i risultati raggiunti, proseguiremo sicuramente il rapporto in futuro e consigliamo a tutti di rivolgersi a Bilanciarsi.