Pari Opportunità in PNRR e PNC: cosa viene richiesto alle aziende?

Parità di Opportunità: Una Visione Costituzionale contro le Discriminazioni

Con pari opportunità si intende il principio giuridico, ribadito e rimarcato più volte all’interno della Costituzione italiana, che azzera i fattori – o discriminazioni – che possono ostacolare gli individui alla partecipazione economica, politica e sociale per ragioni collegate al genere, nazionalità, disabilità, età, orientamento sessuale o politico… ecc. Garantire le pari opportunità significa combattere ogni forma di discriminazione incentrata sul genere e che possa presentarsi, in questo caso, nelle condizioni lavorative.

Questo fattore diventa chiave all’interno del Piano Nazionale di Rilancio e Resilienza, ma:

  • Qual è la legge di riferimento?
  • Cosa viene chiesto, di fatto, alle aziende?
  • Come si fa ad essere compliant all’Art. 47 “Pari opportunità e inclusione lavorativa nei contratti pubblici, nel PNRR e nel PNC” ?

Il decreto-Legge 31 MAGGIO 2021, N. 77 convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2021, n. 108

La Legge n. 108/2021 ha convertito, con modificazioni, il Decreto-Legge 31 maggio 2021, n. 77: “Governance del Piano nazionale di rilancio e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure”, conosciuto più comunemente come Decreto Semplificazioni bisE’ ufficialmente entrata in vigore il 31 luglio 2021.

Il Decreto presenta, quindi, delle novità normative pur mantenendo quasi interamente la struttura e le previsioni originali. Infatti, l’obiettivo rimane quello di rendere più semplici le procedure e di rafforzare la capacità amministrativa, agevolando la realizzazione dei traguardi prefissati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) – Regolamento (UE) 2021/241; dal Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030 – Regolamento (UE) 2018/1999 e, infine, dal Piano nazionale per gli investimenti complementari (PNC) – Decreto-Legge 6 maggio 2021, n. 59.

Si sviluppa ora in 121 articoli, dove 67 sono gli originari e 54 quelli aggiunti di recente, e si divide in due parti:

  • nella prima parte viene disciplinata la Governance per il Piano Nazionale di Rilancio e Resilienza, istituendo una Cabina di Regia presso la presidenza del consiglio dei ministri, titolare di poteri di indirizzo e coordinamento generale sull’attuazione degli interventi del PNRR;
  • nella seconda parte, invece, vengono disposte delle misure per accelerare e semplificare le procedure atte a realizzare una transizione ecologica e digitale; per incentivare gli investimenti e rafforzare la capacità amministrativa della Pubblica Amministrazione. Altra materia oggetto di intervento da parte del Decreto, è quella dei contratti pubblici al Titolo IV nella quale sono state apportate modifiche importanti alla disciplina dell’appalto e subappalto.

L’articolo 47: “Pari opportunità e inclusione lavorativa nei contratti pubblici, nel PNRR e nel PNC”

L’articolo 47, del Decreto Semplificazioni bis, n. 77/2021, apre il Titolo IV sui Contratti Pubblici, con un nuovo titolo: “Pari opportunità e inclusione lavorativa nei contratti pubblici, nel PNRR e nel PNC[1], a seguito della conversione in Legge 29 luglio 2021, n. 108.

L’articolo ribadisce l’importanza di garantire le pari opportunitàgenerazionali e di genere nelle condizioni lavorative e, da nuovo, promuove l’inclusione lavorativa delle persone disabili.

Le pari opportunità vengono definite come il principio giuridico, ribadito e rimarcato più volte all’interno della Costituzione italiana, che azzera i fattori – o discriminazioni – che possono ostacolare gli individui alla partecipazione economica, politica e sociale per ragioni collegate al genere, nazionalità, disabilità, età, orientamento sessuale o politico… ecc. Garantire le pari opportunità significa combattere ogni forma di discriminazione incentrata sul genere e che possa presentarsi, in questo caso, nelle condizioni lavorative.

Nello specifico, l’articolo si riferisce alle procedure finanziate dal PNRR e dal PNC, dove infatti, al secondo e terzo comma, continua a stabilire che gli operatori economici, pubblici e privati, sono tenuti alla redazione del rapporto sulla situazione del personale ai sensi dell’articolo 46, decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198.

Viene, poi, fatta distinzione tra gli operatori economici con più di 100 dipendenti, i quali dovranno esibire la redazione al momento della presentazione della domanda di partecipazione o dell’offerta, a pena di esclusione; e gli operatori economici con 15 o più dipendenti, dovranno redigere una relazione di genere sulla situazione del personale maschile e femminile, solo se aggiudicatari della gara ed entro 6 mesi dalla conclusione del contratto.

Questi ultimi, inoltre, come previsto dal nuovo comma 3 bis, dovranno consegnare alla stazione appaltante la certificazione di cui all’articolo 17, Legge 12 marzo 1999, n. 68 e una relazione relativa all’assolvimento degli obblighi di cui alla suddetta Legge e alle eventuali sanzioni e provvedimenti ricevuti nei 3 anni antecedenti la data di scadenza di presentazione delle offerte, da trasmettere alle rappresentanze sindacali aziendali. In caso di mancata presentazione dei documenti sopracitati, verranno applicate le penali previste dai contratti di appalto.

Maggiori informazioni?


Contattaci

Le stazioni appaltanti, inoltre, come enuncia il comma 4, prevedono delle specifiche clausole nei bandi di gara, relative alla promozione dell’imprenditoria giovanile, la parità di genere, l’assunzione di giovani al di sotto di 35 anni e l’assunzione di donne, come requisiti necessari e ulteriori requisiti premiali dell’offerta. Le clausole sono in linea con i principi di non discriminazione, di liberà concorrenza e proporzionalità.

Ulteriori novità

Altra novità importante da menzionare riguarda le ulteriori misure premiali, le quali assegnano un punteggio aggiuntivo al candidato che rispetti determinate circostanze:

  • non abbia ricevuto accertamenti relativi a comportamenti discriminatori;
  • si impegni ad assumere giovani e donne;
  • garantisca l’inclusione lavorativa delle persone disabili;
  • garantisca la parità occupazionale e di genere;
  • adotti delle misure che favoriscano i dipendenti per conciliare vita e lavoro;
  • si impegni a presentare una dichiarazione non finanziaria volontaria.

Altra novità riguarda l’articolo 47 quater, il quale dispone la previsione volontaria, da parte della stazione appaltante, all’interno del bando di gara, nell’avviso o nell’invito, criteri premiali per agevolare le piccole e medie imprese nella valutazione dell’offerta.

Per concludere

Il DL Semplificazioni bis, convertito dalla Legge n. 108/2021, seguendo la scia del PNRR, rafforza le importanti novità precedentemente apportate, istituite per semplificare la complessa disciplina dei Contratti Pubblici, la quale caratterizza da sempre il quadro normativo italiano. L’articolo 47 rappresenta il fulcro e l’evoluzione dei valori sociali e ambientali, i quali dovrebbero essere considerati e messi al centro di tutte le discipline.

Scegliendo noi, scegli il massimo livello di competenza e impegno nella creazione del tuo Bilancio di Sostenibilità

Lorena GazzettiLorena Gazzetti
07:07 12 Apr 24
cordiali e competenti
Serit LavoriSerit Lavori
12:59 04 Apr 24
Servizio e supporto davvero impeccabile. Consiglio vivamente.
Leonardo CaponettiLeonardo Caponetti
14:46 28 Feb 24
Abbiamo avuto modo di conoscere Bilanciarsi per l'assistenza nella richiesta del Rating di Legalità. Siamo rimasti molto soddisfatti per la celerità e la professionalità ricevuta, nella fattispecie il nostro riferimento è stato il Dott. Filippo Amadei. Diamo quindi 5 stelle come feed-back. Leonardo Caponetti Direttore Generale di Cartiera di Cologno Spa
Barbara RossiBarbara Rossi
11:43 23 Feb 24
Maddalena TassiMaddalena Tassi
10:57 19 Feb 24
Azienda molto competente, seria e di grande supporto.
Grazie al lavoro di verifica dei requisiti, compilazione formulario ed assistenza tra i vari temi normativi, hanno elaborato tutti i documenti per l'ottenimento del rating di legalità per la nostra società di Infissi Asserramenti srl. Davvero cortesi e professionali.
CESAF S.r.l.CESAF S.r.l.
16:37 05 Dec 23
Gian-Piero BieleGian-Piero Biele
12:37 05 Dec 23
Professionalità, celerità e gentilezza condita da una massima disponibilità nell'espletamento dell'incarico. Consiglio!
Graziella ScuderiGraziella Scuderi
09:48 16 Nov 23
Crayola ItaliaCrayola Italia
10:00 18 Oct 23
Grande professionalità e disponibilità. In pochi giorni ci hanno permesso di aumentare il rating a 2 stelle fornendoci sostegno per recuperare i documenti necessari e per l'invio della dichiarazione all'AGCM. Precisi e puntuali. Consiglio assolutamente.
Portale KineoPortale Kineo
09:53 05 Oct 23
Da anni collaboriamo con lo staff di Bilanciarsi per la redazione del Bilancio di sostenibilità ed abbiamo trovato personale molto preparato, professionale, disponile, collaborativo ed efficiente, riuscendo così a pubblicare in tempi talvolta anche stretti, il nostro Bilancio.Consiglio vivamente la collaborazione con Bilanciarsi per ottenere un Bilancio di sostenibilità apprezzato da tutti.
Stefano BabiniStefano Babini
15:25 03 Oct 23
Ci avvaliamo da diversi anni di Bilanciarsi. Sempre puntuali, precisi e professionali
Luca FrezzatoLuca Frezzato
13:27 03 Oct 23
Un gruppo di lavoro giovane ma preparato che per due anni ci ha seguito (Impresa Tre Colli S.p.A.) nella redazione del bilancio di sostenibilità. Le stelle se le meritano tutte sia per la competenza sia per la pazienza con cui ci hanno seguito in questo percorso che, visti i presupposti, durerà ancora degli anni. Consigliati!
Annalisa PolliceAnnalisa Pollice
14:14 13 Sep 23
Consulenti preparati e precisi con risultato assicurato.
Monica MonteMonica Monte
09:05 12 Sep 23
Ho collaborato con il TEAM di "Bilanciarsi" in modo proficuo conseguendo in tempi celeri l'obiettivo prefissato.
De Vizia GruppoDe Vizia Gruppo
10:28 11 Sep 23
Sempre disponibili, risultati otenuti, lavoriamo insieme da diversi anni, propone diversi tipi di soluzione per ogni società del nostro Gruppo.
Marco PasquottiMarco Pasquotti
14:30 21 Aug 23
Ottimo servizio da tutto il team di Bilanciarsi. I consulenti sono estremamente preparati e disponibili.
Daniele CavalliniDaniele Cavallini
14:41 11 Aug 23
Supporto professionale ed efficace, grazie!
Riccardo RomaninRiccardo Romanin
13:58 07 Aug 23
Siamo seguiti da anni dalla società "Bilanciarsi" ed il risultato è più che positivo. Professionalità e celerità nei collaboratori. Obiettivi condivisi e raggiunti nei tempi prestabiliti.
Nuvolari ConceriaNuvolari Conceria
06:54 13 Jul 23
Giulia FranzaGiulia Franza
10:39 05 Jul 23
Professionalità, competenza e massima disponibilità.Siamo stati sempre supportati in ogni esigenza con massima efficienza e velocità. Società super consigliata!
Andrea BarbieriAndrea Barbieri
13:26 04 Jul 23
È un team competente e propositivo, non si limita alla semplice operatività.
Da diversi anni, ci avvaliamo di Bilanciarsi per il conseguimento del rating di legalità. L'assistenza è sempre stata ottima, precisa e puntuale. I consulenti sono estremamente preparati, disponibili e cordiali. Ringraziamo Bilanciarsi per i risultati raggiunti, proseguiremo sicuramente il rapporto in futuro e consigliamo a tutti di rivolgersi a Bilanciarsi.
js_loader
Torna in alto